Art Jobs | Italy

Italy

M'illumino d'immenso. Mostra personale di Zhang Xiexiong

Share

Category:

Country:

City:

Sabato 13 gennaio arriva finalmente a Firenze M’illumino d’immenso, mostra personale di Zhang Xiexiong. Nella prestigiosa sede della Società delle Belle Arti Casa di Dante verranno esposti, per la prima volta in Italia, oltre trenta lavori dell’artista cinese, realizzati tra il 2015 e il 2017. Si tratta di rappresentazioni di rara bellezza, paesaggi unici in cui la natura si mescola alla fantasia, visioni magiche, immerse in una atmosfera di sogno.

La mostra è a cura di Zhao Yuanyuan e Yang ChunMeng, con testo critico di Rolando Bellini, ha il Patrocinio del Comune di Firenze, ed è stata organizzata da Milan Art & Events Center in collaborazione con Xiling Seal Culture and Art Society, storica casa editrice fondata da intellettuali cinesi nel 1904 a Hang Zhou.

Scrive il critico d’arte Rolando Bellini: “I quadri di Zhang Xiexiong non appartengono semplicemente a un “genere”, né sono propriamente eredi di questa tradizione che tuttavia in molto, per i soggetti pittorici loro, questi dipinti contemporanei ricordano proprio gli antichi e magici paesaggi cinesi. Essi manifestano più di un legame con il passato storico. Senonché, l’esecuzione pittorica di questi paesaggi di Zhang Xiexiong mostra altro. Esso si rifà, almeno in parte, alla “lezione” di non pochi maestri occidentali, soprattutto europei, italiani e francesi. Agli occhi degli occidentali, agli occhi dei riguardanti italiani, allora, i paesaggi di Zhang Xiexiong richiamano tutta una fenomenologia pittorica che si riferisce alla seconda metà dell’800 richiamando, da un lato, i prodromi di certa secessione viennese – e a seguire quest’ultima – e dall’altro l’Orientalismo, una corrente e una moda sopranazionale che contamina anche il XX secolo ed è gonfia di esotismi. Sono paesaggi che da un lato propongono il rispecchiamento della realtà naturale colta con immediatezza e dall’altro lato, propongono piuttosto la sua trasfigurazione. Così il dato di realtà viene declinato in una metafora poetica, tradotta con grande freschezza in una vera e propria poesia visiva”.

Nelle tre sale della storica sede fiorentina, la mostra M’illumino d’immenso svelerà ai visitatori i dipinti ad olio di Zhang Xiexiong, raffinato artista che vive la relazione con la natura in chiave sentimentale, calando gli elementi naturali in una dimensione elegiaca, intrisa di nostalgica e sognante magia.

 

All’inaugurazione sarà presente l’artista.

Zhang Xiexiong nasce a ZhouNing (provincia FuJian) nel 1977.

Laureatosi all’Accademia Russa di Belle Arti nel 2010, ha seguito il lavoro del professor Oleg Arkadievich Eremeev. È vice presidente dell’Associazione dei Pittori ad olio cinesi e russi, vice presidente dell’Associazione degli Artisti ungheresi, vice direttore dell’Accademia di Pittura di NanXun (Cina).  È Membro dell’Associazione degli Artisti russi. Ha ricevuto un premio per l’opera La Musica, suo elaborato di tesi. Sue opere sono esposte in musei russi, cinesi, e in Cambogia, e fanno parte di importanti collezioni private.

 

Coordinate mostra

Titolo: M’illumino d’immenso.

           Mostra personale di Zhang Xiexiong, a cura di Zhao Yuanyuan e Yang ChunMeng
           Testo critico di Rolando Bellini

 

Organizzata da: Milan Art & Events Center e Xiling Seal Culture and Art Society

 

Patrocinio: Comune di Firenze

 

Sede: Società delle Belle Arti. Circolo degli Artisti “Casa di Dante”

          Via Santa Margherita 1

          50122 Firenze

Inaugurazione: sabato 13 gennaio 2018 ore 16.30

 

 

Date: dal 13 al 25 gennaio 2018

Orari: da martedì a domenica ore 10-12 e 16-19

Info pubblico: Tel. +39 055 218402 – info.milanart@gmail.com
 

YICCA 17/18 - International Contest of Contemporary Art

Share

Country:

City:

The competition’s aim is to promote the enrolled artists, giving them chance to join the international market of contemporary art.

Internationality and networking make YICCA a huge opportunity for the artists, which can:

• Win a cash prize:

- Euro 3000,00 money prize to the first selected

- Euro 1000,00 money prize to the second selected

• Win 2 art residences:

- 1 art residence in Italy - value Euro 1800,00

- 1 art residence in Chile - value Euro 1800,00

• Promote their art through a variety of channels:

- exhibit the selected artworks in a exhibition space, determined by competition.

- improve the relationship between finalists and critics, curators, gallery owners, public and private art institutions that will have access to this important exhibition.

- have maximum visibility through the advertising campaign that will follow the competition and all its stages.

 

DATES AND DEADLINES

November 1, 2017: Beginning of subscriptions.

March 14, 2018: Subscriptions deadline.

April 10, 2018: Notification of winning artworks.

May, 2018: Exhibition

 

Jury’s final decision will lead to a selection of 18 artists that will participate in the final exhibition.

 

Final exhibition:

HERNANDEZ Art Gallery

Via Copernico 8 - Milan - Italy

www.galleriahernandez.com

 

All kinds of art works are accepted, including video, installations and performances.

All works will be presented by a picture or a video that must be followed by a description of the work.

All works must be available for the final exhibition and have to be artist’s property.

The contest is open to all artists or groups of artists and professionals from any country.

There are no special qualifications requiered for entry.

All information about terms and conditions of subscription is published on the official website

www.yicca.org

www.contest.yicca.org

To register please complete the registration form on the official website.

Deadline: 
03/14/2017
Fee Detail: 
40€

FIND ME

Share

Country:

City:

Starting with October 2017 a new space dedicated to contemporary Art and Culture will be born in Venice.

An open space, 130 MQ large, which is already part of the Venice Biennale circuit and known as Spazio Kanz.

It will be made available to curators, intellectuals that wish to  promote their work in one of the world’s most beautiful cities.

An ideal location in which to organize exhibitions both personal and collective, workshops and conferences, in which to lend books and launch round table discussions: a concrete cultural propeller and cultural gathering focus.

In view of the artistic ferment that the 57nth Biennale d’arte “Viva Arte Viva” has brought to Venice and taking advantage of opening of the space, LOFT 1592, in collaboration with “Vernice Contemporanea Art Management”, intends to organize and promote during the month of October, in conjunction with the most important artistic event ever, a collective exhibition with FREE SUBJECT,  FREE THEME CHOICE where well known and young artists will be able to take part to shows and to exhibit their work.

 

THE PROJECT:

FIND ME is going to be the title of the next show. A free expression and research will be the opportunity to make the public, the artists and organization staff meeting through Art and dialogue: an exclusive map will be printed for the occasion.

The exhibition project  will consist in a single installation composed of all the selected works. They will be placed on the most inspiring wall of the gallery (a 9 mt long and 4,50mt high full bricks faced wall): neither the artists’ name, neither the title of their works or their explanation will be announced or available. It will be part of the visitors’ exclusive  choice and interaction the activation of the knowing process.

The visitor will initially choice a work from the composition and will be in relation with all the texts related to the projects (they won’t be linked to authors’ names) that will be published on the map and select the right one.

Only after he will know the name of the author thanks to the details on the map. Visitors will be also allowed to leave their own written opinion and thought or a simple comment on the selected work so that a spontaneous intellectual and scientific contribution could be created and it will compose one more unreleased map that will be presented at the end of the show.

“For a unconventional Art, as a different choice, as an answer to the current system, as an expressive but also existential effort. For the Art that  renounces the spotlights, looking for the separation that belongs to the monk or to the rebel. For an Art against anyway.”

                                                                                                                                                                                    Prof. Gian Ruggero Manzoni

FIND ME, a free expression and research between visitors, artworks, intellectual projects and authors. 

Deadline: 
08/15/2017

Meet Milano. Dialogue & Growth, Children's Art from China

Share

Category:

Country:

City:

Meet Milano—Dialogue & Growth, Children’s Art from China

La comprensione inizia dal dialogo: Meet Milano, perché la crescita continui

 

L’arte tradizionale cinese segue un lungo percorso culturale che vive in continua trasformazione ed evoluzione. Rappresenta la memoria storica della Cina millenaria e il prezioso patrimonio immateriale.

Nell’era contemporanea, indagare il rapporto tra il passato e il presente, costruire un’apertura verso il mondo esterno e confrontarsi con le realtà di culture diverse sono temi attuali per la formazione delle nuove generazioni.

Con questa premessa, Milan Art & Events Center è lieta di ospitare la mostra Meet Milano—Dialogue & Growth, Children’s Art from China, promossa dal Comune di Tianjin* e dal Tianjin Youth and Children’s Center. Ragazzi di 12 anni, che sono stati selezionati dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Tianjin, espongono le loro creazioni realizzate con la tecnica del taglio della carta, con Tie-dye (tintura a riserva), incisione e scultura in bronzo. L’obiettivo dell’iniziativa è da un lato presentare le espressioni giovanili dell’arte tradizionale cinese reinterpretate nel segno della contemporaneità, e dall’altro far dialogare i ragazzi cinesi con i loro coetanei italiani (e non solo) per creare insieme un ponte di comunicazione e di amicizia. I ragazzi cinesi porteranno alcuni omaggi dalla città di Tianjin per i ragazzi italiani che interverranno all’inaugurazione.

 

 

Invitiamo i nostri amici a partecipare a questo evento particolare, nato per favorire lo scambio tra le nuove generazioni di due Paesi di cultura millenaria.

L’invito è rivolto particolarmente alle famiglie che hanno ragazzi di età compresa tra i 10 e i 14 anni.

 

*Tientsin , conosciuta anche come Tianjin, è una delle quattro municipalità della Repubblica Popolare Cinese direttamente controllate dal governo centrale (città autonoma). Negli ultimi anni Tianjin, grazie alla presenza di un significativo bacino produttivo tecnologico, ha registrato una tra le maggiori crescite di PIL su base annua tra le città cinesi. Dal 2007 ospita la sessione estiva del Forum economico mondiale di Davos. La città è collegata al porto di Tianjin, il più grande porto della Cina settentrionale e principale accesso marittimo di Pechino.

 

Coordinate evento:

Titolo: Meet Milano—Dialogue & Growth, Children’s Art from China

Organizzato da: Comune di Tianjin; Tianjin Youth and Children’s Center

Sede: MA-EC - Milan Art & Events Center - Via Lupetta 3, Milano           

Inaugurazione: martedì 4 luglio ore 18.30

Date: 4-8 luglio 2017

Orari: martedì – venerdì 10-13 e 15-19; sabato 15-19

Info: Tel. +39 02 39831335 – info.milanart@gmail.com
 

Mirrors

Share

Category:

Country:

City:

Mirrors

Sabato 20 maggio verrà inaugurata al MA-EC la mostra Mirrors, doppia personale di Oscar Luca Taddei e Yazlina Yazid, a cura di Stefania Ferrari.

 

L'arte come specchio della realtà o come specchio rivelatore dei desideri? Entrambe le cose, scrive la curatrice Stefania Ferrari, perché l'arte, similmente agli specchi, rimanda immagini, ma siamo noi a doverle interpretare. Non sempre infatti le superfici riflettenti ci ripropongono il reale. Possono ingrandirlo, deformarlo, renderlo mostruoso o accattivante e quindi ben lontano da quello che i nostri occhi riescono ad osservare. In questo, l'arte è più sincera, perché, benché possa riportare figure anche non esistenti, del tutto immaginarie, chi le dipinge non potrà fare a meno di inserire nei quadri una sua verità, persino quella più nascosta alla luce. L'arte, la pittura in particolare, rende l'opera un ricettacolo di confessioni, anche inconsapevoli, da parte dell'artista ma, allo stesso modo, anche chi la osserva, chi la indaga, chi la rende propria, non è esente da questo processo di rivelazione, anzi, ne è completamente coinvolto. Le opere dei due artisti presenti in questa mostra, denominata appunto “Mirrors”, offrono un diverso approccio sia stilistico, sia emozionale. Così come Oscar Luca Taddei ci trasporta in un mondo ordinatamente sensuale, sottilmente osservatore, vagamente venato di un romanticismo contemporaneo, Yazlina Yazid ci conduce in meandri più cupi, più passionali, decisamente intimi, a volte psicologicamente perturbanti. L'erotismo narrato da Taddei, esiste e nasce in un segno pittorico rispettoso dell'intimità dei suoi soggetti. L'armonia delle espressioni nei ritratti, spesso pensosi, un po' languidi, comunque sereni, mostra un approccio che si insinua dolcemente nelle forme di quei corpi morbidi, senza volersi avvicinare troppo, mantenendo una reverente distanza. La purezza dei disegni, che sottolineano una base di classicità e di tecnica, infonde un sentimento di armonica bellezza nell'osservatore, rapito dalle proporzioni, dai colori accesi, ma mai troppo squillanti, di una brillantezza che proviene dal pensiero, prima ancora che dai pennelli. Con uno stile che si è via via evoluto, dirigendosi sempre più lungo i sentieri mobili dell'impressionismo, Oscar Luca Taddei con le sue tele e i suoi quadri ci narra di un amore costante, sicuro, dal calore inesauribile e proveniente da una fiamma interiore, mantenuta fedelmente accesa da quelle donne ritratte, quasi fossero vestali, benché contemporaneamente Muse, del desiderio creativo dell'artista. Diverso è il sentore dei dipinti di Yazlina Yazid. La pennellata è decisa, incalzante, penetrante. I volti spesso non sono delineati che da pennellate di colore ma, quando tratteggiati, sono propagatori di emozioni forti e passionali, non necessariamente positive. Gli sguardi non trasmettono serenità, ma pensieri tumultuosi. I soggetti sono reduci da esperienze di un vissuto stratificato, che li ha resi coperti di una corazza inespugnabile dai sentimenti o, al contrario, di una arrendevolezza che li lascia del tutto indifesi agli insulti dell'esistenza, ma anche apertamente ricettivi a carezzevoli doni affettivi. Dai colori a volte emerge il buio, dai corpi aggrovigliati affiora un desiderio d'amore, non solo o necessariamente fisico, ma di un amore di cui abbisognano le anime solitarie, le anime remissive e docili. Nel corpo abbandonato, così come in quello avvinghiato, la necessità di tenerezza è evidente, l'impellenza della completezza tramite l'unione di materia e spirito, non lascia scampo allo sguardo dell'osservatore, che rimane intrappolato in quelle forme e in quelle ombre che le accompagnano. Taddei e Yazid. Due specchi, dunque, che riflettono amore e bellezza, desiderio e oscurità e che immancabilmente attraggono con la forza primordiale dell'unione, della ricerca e del ritorno a quell'elemento unico che forse, in un tempo troppo lontano per ricordare, venne separato. Incantati dalla dolcezza del segno e della pennellata di Oscar Luca Taddei, che ritrae modelle con affettuoso sguardo, o catturati dalla cupa docilità dei soggetti di Yazlina Yazid, che dipinge con femminile cipiglio, non potremo far altro che riconoscerci, sicuramente e almeno in parte, in entrambe le raccolte di opere che, come due specchi, ci gridano chi siamo.

 

All’inaugurazione saranno presenti la curatrice Stefania Ferrari e gli artisti.                                                                           

 

 

 

Coordinate mostra

 

 

Titolo: Mirrors. Doppia personale di Oscar Luca Taddei e Yazlina Yazid.

            A cura di Stefania Ferrari

 

Organizzata da: Milan Art & Events Center, Present Contemporary Art

 

Sede: MA-EC - Milan Art & Events Center - Via Lupetta 3 (ang. Via Torino), Milano 

 

Inaugurazione su invito R.S.V.P. sabato 20 maggio ore 18.00
 

Date: dal 20 al 31 maggio  2017 

Orari: da martedì a venerdì ore 10-13 e 15-19 / sabato ore 15-19
Info pubblico: Tel. +39 02 39831335 – info.milanart@gmail.com
 

EuroMobili: Art on the wall

Share

Country:

Keywords:

The Call is extended until 31 July 2017

Take part at the call Euromobili: art on the wall promoted by Moca srl owner of the brand Euromobili – storia e design dal 1959 and by Associazione Culturale Defloyd organizer of the project Arte Pubblica, to realize a wall painting outdoor at the Euromobili – storia e design dal 1959 showroom, situated in Statale 80km 94+700, Mosciano Sant’Angelo (TE). The artists will be called a site specific work (April 2017), attributable to business of furniture factory, starting from the history of the company, from his know how, to improve the building.

It’s expected a prize money of euro 1500,00.

It can participate at the call every artist that that they had just realize wall paintings.

To download the call go on http://marianomonacogroup.it/art-the-wall-concorso-street-art/

Deadline: 31 July 2017

More infos: artepubblicap artepubblicap@gmail.com

Deadline: 
07/31/2017

Pages

Subscribe to Italy