Let's meet in Shanghai: il ricamo Gu | Art Jobs

Let's meet in Shanghai: il ricamo Gu

Share

Country:

City:

Date: 
Monday, December 9, 2019

Progetto a cura di: Shanghai United Media Group

Con il patrocinio di: Shanghai Daily, People’s Government of Songjiang District, Shanghai, Milano Zhejiang China Friendship Association Onlus

Si ringrazia: Shanghai Promotion Center for City of Design, MNC Communications Club, UFI FILTERS

Il prossimo lunedì 9 dicembre MA-EC ospita nella sede milanese Let’s meet in Shanghai

Il ricamo Gu, esposizione promossa dal People’s Government of Songjiang District, Shanghai.

Si tratta di un progetto del Shanghai Daily Multinational Corporate Communication Club, prestigioso ente nato nel 2014 che si compone di più di 400 aziende multinazionali con sede a Shanghai, provenienti dagli Stati Uniti, Germania, Francia, Italia, Svizzera, Gran Bretagna.

Alla cerimonia di inaugurazione saranno presenti Jin Xingming, vice presidente di Shanghai Committee of the Chinese People’s Consultative Conference, Song Xuefeng, console generale del Consolato cinese a Milano, Chen Qiwei, general manager del The Shanghai United Media Group e altri illustri ospiti provenienti dalla Cina e dall'Italia.

Per celebrare il 40° anniversario del gemellaggio tra Milano e Shanghai, Shanghai porta nella capitale della moda otto splendidi esempi di opere realizzate con la tecnica del ricamo Gu.

I soggetti esposti in mostra sono fiori, pesci, scene di pesca, figure umane.

Il ricamo Gu, citato anche nella antiche cronache di Songjiang.  è una delle arti tradizionali di Shanghai più preziose. Si caratterizza per il processo con cui si ricama, dove l’ago viene utilizzato come un pennello, e il filo come inchiostro. Il ricamo Gu è anche l’unico genere a prendere il nome da una famiglia. Dal 1559 d.C., trentottesimo anno di regno dell’imperatore Jiajing della Dinastia Ming, tre donne della famiglia Gu di Songjiang (Jinshimeng, Han Ximeng e la Lanyu) hanno creato, messo a punto e diffuso questo stile. Dopo più 400 anni, in cui questa eredità ha conosciuto momenti di prosperità e di declino, ha trovato ora una maggiore stabilità.

Il distretto di Songjiang ha rilanciato il ricamo Gu nel secolo scorso, con oltre 20 eredi di questa raffinata tecnica che è apprezzata non solo in Asia ma anche in Europa e Nord America.

Il ricamo Gu viene anche chiamato “Ricamo pittorico”. La scuola d’arte di Songjiang ha dato forma ad uno stile artistico caratterizzato da elementi estetici provenienti sia dalla pittura che dal ricamo.

Poiché l’arte del ricamo Gu è stata trasmessa solo alle donne, oggi sono rimaste in poche a conoscerne i segreti. Un pezzo ricamato secondo lo stile Gu di circa 50 cm di diametro necessita di circa dieci mesi per essere completato, per questo motivo sono tanto rari. Inoltre, i lavori di ricamo Gu sono venduti in Cina, ma non sul mercato internazionale, per questo motivo sono considerati un tesoro di inestimabile valore. Recentemente, un ricamo in stile Gu è stato battuto ad un’asta oltreoceano per più di 300.000 yuan a favore di un cinese di discendenza tedesca.

Nel maggio 2006, il ricamo Gu è stato incluso nel patrimonio culturale immateriale nazionale.

Durante la serata di inaugurazione, saranno presenti Zhang Li, artista di ricamo in stile Gu, e due performer di musica folk di Jiangnan, che eseguiranno brani con flauto ed erhu, una tipologia di fidula cinese munita di due corde.

Zhang Li, 36 anni, realizzerà un versione ricamata del "Painting of Peony", un dipinto della Dinastia Song meridionale (1127-1279) che ora è conservato nel Museo del Palazzo di Pechino. Una difficoltà nel suo ricamo sono i petali sovrapposti, che richiedono vari metodi di cucitura. Zhang Li si è formata a Songjiang e realizza ricami da 17 anni. Rivela di sentirsi molto onorata di mostrare il suo lavoro nella capitale della moda e si augura che il pubblico italiano possa restare affascinato dalla cultura tradizionale cinese.

 

Coordinate mostra:

Titolo:  Let’s meet in Shanghai

              Il ricamo Gu

Sede: MA-EC - Milan Art & Events Center, Palazzo Durini, Via Santa Maria Valle, 2, Milano 

Inaugurazione: lunedì 9 dicembre ore 15.00

Date: dal 9 al 15 dicembre 2019

Orari: da martedì a venerdì ore 10-13 e 15-19 / sabato ore 15-19

Info pubblico: info.milanart@gmail.com

www.ma-ec.it

Venue: 

MA-EC Gallery

Via Santa Maria Valle, 2

20123 Milano